26-08-2014
APIGO BIO
API Spa, lancia APIGO BIO, famiglia di compound a base olefinica (TPO) contenenti materie prime da fonte rinnovabile

API Spa, azienda storica nel campo dei compound termoplastici morbidi e da diversi anni impegnata attivamente nella ricerca e sviluppo nel campo delle bioplastiche annuncia l’introduzione di una nuova famiglia: APIGO BIO, compound a base olefinica (TPO) contenenti materie prime da fonte rinnovabile. Negli ultimi anni API ha saputo interpretare la crescente sensibilità ambientale attraverso il proprio cambiamento culturale generando soluzioni e prodotti ad alta sostenibilità. Bio & Beyond rappresenta il percorso di API dallo sviluppo dei primi APINAT biodegradabili ad un range completo di polimeri e compounds ad elevato contenuto di rinnovabilità. Con l’ambizione di offrire soluzioni in linea con un mercato sempre più sensibile all’eco-sostenibilità dei prodotti, API è impegnata nello sviluppo di un ampio range di biomateriali che tendono a riprodurre l’attuale intera gamma dei prodotti aziendali in versione bio-based. APIGO BIO, compound a base olefinica (TPO) presenta un contenuto da fonte rinnovabile che oscilla dal 20 al 90%. Questo aspetto si traduce in un beneficio che viene misurato dal Life Cycle Assessment (LCA) secondo gli standard ISO 14040-14044; è un metodo che analizza l’impatto ambientale di un prodotto durante il suo intero ciclo di vita, dalla selezione delle materie prime al suo completo smaltimento. Tali prodotti si basano su materie prime provenienti da fonti rinnovabili e da colture vegetali contribuendo quindi alla riduzione delle emissioni CO2 e gas serra, al risparmio di risorse fossili, all’efficienza nell’uso delle risorse agricole e infine allo sviluppo di aree rurali depresse e non idonee alla produzione di colture a scopo alimentare. I compound di APIGO BIO presentano caratteristiche fisico-meccaniche paragonabili ai tradizionali TPO derivanti da fonte fossile. Disponibili in durezze variabili da 70 ShA a 66 ShD possono essere processati con le tradizionali tecnologie di stampaggio ad iniezione, estrusione, estrusione-soffiaggio e sovrastampaggio. Sono disponibili in diversi gradi idonei al contatto con alimenti secondo la normativa Europea 10/2011/EC e/o alla normativa americana FDA. Vista l’ampia gamma di formulazioni possibili i compound di APIGO BIO si adattano facilmente a diversi ambiti applicativi tra cui il Personal Care, l’Edilizia, il Packaging, l’Arredamento e l’Automotive. APIGO BIO rappresenta un altro step nella strategia Bio & Beyond di API rivolta al mondo delle Bioplastiche. La famiglia APIGO BIO si aggiunge così alla già ricca gamma di bioplastiche di API che include i compound di materiali 100% biodegradabili APINAT e di materiali da fonte rinnovabile a base TPU (APILON 52 BIO).

21-06-2013
API Spa e DLM Srl insieme per l'Ambiente!

Grazie alla collaborazione tra API, azienda leader negli elastomeri e nei compounds biodegradabili e DLM, azienda leader nei settori oleodinamico e oleopneumatico è stato realizzato il primo tappo di protezione per connessioni ad innesto rapido in materiale morbido 100% biodegradabile. I tappi di protezione per connessioni ad innesto rapido proteggono da terra, pioggia e da possibili danneggiamenti le delicate connessioni idrauliche degli impianti oleodinamici presenti nei trattori e nelle macchine movimento terra. I materiali tradizionalmente utilizzati per tale applicazione sono PVC e compounds a base di SEBS. Buona resistenza all'UV, alla temperatura e agli agenti atmosferici per tempi non definiti sono le principali caratteristiche richieste per l'applicazione. Durante l'utilizzo, molti tappi di protezione per connessioni ad innesto rapido cadono al suolo. Da qui la volontà  di DLM di creare una linea di prodotti a basso impatto ambientale attraverso la progettazione di un tappo di protezione per connessioni ad innesto rapido 100% biodegradabile che possa essere assorbito completamente nel terreno senza arrecare alcun danno all'ambiente. La sfida per API è stata la formulazione di un materiale 100% biodegradabile che potesse offrire le stesse performance tecniche e prestazionali dei materiali tradizionalmente utilizzati per tale applicazione, oltre a poter essere trasformato nelle macchine e negli stampi progettati per il PVC e i compounds SEBS. Con alcune modifiche sulla reologia del materiale di base e agendo sulla composizione relativa dei costituenti, API ha realizzato uno speciale grado di APINAT Bio lavorabile nelle apparecchiature a disposizione e con performance tecniche e prestazionali adatte all'utilizzo. Questo ulteriore sviluppo applicativo di APINAT Bio conferma e rafforza l'impegno di API nel supportare le Aziende più innovative e sensibili alle crescenti problematiche ambientali nella realizzazione di oggetti a basso impatto ambientale.

01-05-2013
Sostenibilità Ambientale (a cura di Carlo Brunetti)
API presente nello Speciale Natura de La Piazza

01-05-2013
Le Bioplastiche (a cura di Carlo Brunetti)
API presente nello Speciale Natura de La Piazza

1 2 3 4
still using plastics?
Scarica la Brochure Apinat Bio®
zoom photo